Per un corretto funzionamento dell’impianto di climatizzazione è necessaria una manutenzione periodica ed una ricarica almeno ogni due anni.

I controlli per assicurarsi la sua efficienza sono:

  • Verifica quantità gas nel circuito (ogni 2 anni)
  • Sostituzione filtro abitacolo ogni 15.000 km.
  • Sostituzione filtro disidratatore ogni 2 anni o 60.000 km.
  • Verifica pressioni di funzionamento (una volta all’anno)
  • Pulizia condensatore per favorire lo scambio termico.
  • Eventuale disinfezione e pulizia dell’evaporatore per prevenire odori sgradevoli.
  • Verifica cinghia comando compressore.

Raccomandiamo l’accensione del climatizzatore anche nel periodo invernale ogni 15 giorni, al fine di evitare anomalie all’impianto. L’utilizzo del climatizzatore nel periodo invernale è anche utile per ridurre l’umidità che genera condensa sui vetri e garantire una buona visibilità durante la guida.

In caso di cattivi odori all’accensione del climatizzatore, è utile far verificare le condizioni del filtro abitacolo ed eventualmente farlo sostituire. La sostituzione andrebbe effettuata ogni 15.000 km.

È sempre buona norma eseguire la sanificazione dell’evaporatore al fine di eliminare muffe e batteri.